La pinkwinelist 2016: i 10 rosati più cool da bere quest’estate

L’estate è esplosa già da un pezzo e in ritardo rispetto allo scorso anno mi ripresento con la mia personale selezione di rosati per la stagione. Oggi più che mai il mondo beve rosa, grazie a Bacco, i rosati sono tornati di moda, in estate impennano le vendite, e non serve spendere un patrimonio per accaparrarsi una buona bottiglia.

rosati estate

A lungo, forse per troppo tempo sono stati sottovalutati, per via della loro indole di vini freschi e beverini, profumati e dall’approccio “easy” sono  stati considerati vini “da signorine”, ma ora l’aria è cambiata e  vengono da qualche anno apprezzati per la loro versatilità che li rende adatti a molte occasioni e talvolta sorprendenti nella loro complessità. In una panoramica che abbraccia tutte le sfumature del rosa, da quelle tenui della buccia di cipolla a quelle vivaci dei petali di rosa, della ciliegia o del corallo eccovi la mia personale pinkwinelist per l’estate 2016. I dieci rosati più cool da bere quest’anno.

NOTA: Come quella dell’anno precedente questa non è una classifica, quindi la disposizione è casuale.  Per costruirla ho volutamente atteso che si celebrasse nelle sale di Palazzo Brancaccio a Roma l’annuale edizione di Bererosa per testare nuovi assaggi e nella lista di oggi ci sono tante bollicine metodo classico. Ovviamente non mancano le produzioni di rosato al di fuori del territorio nazionale, visto che in Provenza sono grandi produttori di rosé, ma in questa lista troverete solo etichette italiane,  alcune sconosciute ai più (vi suggerisco appunto di colmare questo gap) e alcune decisamente più note.

La Scolca Rose Riserva D'Antan1. LA SCOLCA MILLESIMATO ROSATO RISERVA D’ANTAN ® 2003 – Soldati La Scolca  (Cortese e Pinot Nero) – PIEMONTE – Elegantissima veste rosa antico pallido con riflessi dorati, brillante con un perlage setoso e persistente e un naso di grande eleganza e finezza. Lievemente speziato si articola su note di pasticceria, cioccolato bianco, ribes, nocciola, erbe aromatiche, toni di violetta appassita e ancora frutti esotici, miele e agrumi canditi.  Al gusto è fragrante, pieno e agile, con una straordinaria eleganza nel perlage e una spiccata nota acido-sapida. Finale lunghissimo di agrumi canditi, crema pasticcera e miele di lavanda. Ideale compagno per un aperitivo. Ottimo a tutto pasto. Strepitoso per accompagnare, esaltandoli, Jamon Iberico Pata Negra, risotto al melone, risotto ai frutti di mare, aragosta alla catalana. Da sorseggiare coccolandosi l’anima a fine pasto. Lo assaggi e non lo dimentichi più: per chi lo ha già assaggiato e sa di cosa parliamo, è una sorta di Giulio Ferrari rosé.

Moser Rose

2.  TRENTO DOC MOSER ROSÉ EXTRA BRUT 2011 – Moser – (Pinot Nero) – TRENTINO – Nel bicchiere è di un suadente rosa ramato tenue. Naso intenso, elegante e molto fine: buccia di pink lady, ribes, lampone e melograno innestati su soffi di erbe di montagna e note agrumate. Il sorso è di una precisione croccante, vispo, agile e con una bella bolla: gli agrumi tornano netti assieme ai piccoli frutti rossi e la mineralità percepibile e piacevole rende l’assaggio coinvolgente. Il finale si fa sapido e lungo con tutta l’armonia di una freschezza equilibrata. Perfetto come aperitivo, si abbina bene a  tutto pasto soprattutto con crostacei e piatti di mare mediamente elaborati.

rose-darapri

3.  BRUT ROSÉ – D’Araprì –  (Montepulciano e Pinot Nero) – PUGLIA – Calice rosa chiaro con riflessi che virano dal buccia di cipolla all’oro, con spuma morbida e bella da vedere, preludio di un fine e persistente perlage. Naso intenso  fresco, dolce e ampio con note floreali di violetta e ibisco che sfumano in sentori delicati di panificazione e tostatura e che si intrecciano a note di melograno, fragoline di bosco e susina. In bocca è avvolgente ma non disdegna spigoli di personalità: fresco e sapido, bollicine un filino irruenti ma comunque piacevoli. Ritorni  coerenti di melograno e piccoli frutti, lunga persistenza, tessitura gustativa equilibrata e beva piacevole. Perfetto come aperitivo, si abbina bene a  tutto pasto soprattutto con crostacei, risotto ai frutti di mare.

Revi Rose millesimato4. – TRENTO DOC MILLESIMATO 2011 ROSÉ – Revì  (Chardonnay e Pinot Nero) – TRENTINO – Calice di colore rosa antico tenue con riflessi ramati, brillante con un perlage fine e persistente.  Olfatto di grande eleganza e di straordinaria ampiezza, si articola su note di fiori appassiti (rosa tea, violetta e geranio), di crema pasticcera, ribes, more e poi ancora ricordi di sottobosco, erbe aromatiche (timo e salvia) e toni boisè.  Al gusto è fragrante, pieno e agile, perlage elegante e una spiccata nota acido-sapida. Finale lunghissimo di piccoli frutti, nocciola e erbe aromatiche. Ottimo per l’aperitivo. Perfetto a tutto pasto, soprattutto per accompagnare crostacei, prosciutto e melone, risotti.

balter-brut-rose5. BALTER BRUT ROSÉ TRENTO DOC – Balter – (Pinot Nero e Chardonnay) – TRENTINO – Colore rosa antico billante con leggere sfumature ramate. Perlage fine e persistente. Naso fresco e intenso di fiori, piccoli frutti e agrumi, ad una leggera nota di rosa, si accompagnano ricordi di pompelmo rosa, ribes e fragola di bosco, seguiti da note minerali che anticipano una certa vena sapida. In bocca è fresco e succoso, esuberante sui toni fruttati, meno sapido di quanto il naso non faccia pensare. Di buona struttura, si beve con piacevolezza. Perfetto  come aperitivo, si abbina bene a  tutto pasto soprattutto con risotto ai frutti di mare e totani ripieni al forno.

vigna mazzi

6. ROSA DEL GOLFO VIGNA MAZZI’ 2014 – Rosato del Salento Igt – Rosa del Golfo –  (Negroamaro e Malvasia Nera di Lecce) – PUGLIA – Rosa cerasuolo brillante. Naso ammaliante per intensità e complessità, fruttato e floreale, con ricordi di rosa, ciliegia e lampone, note di violetta appassita e accenni boisé che sfumano in spezie dolci. In bocca è intenso, appagante, fresco e con una beva scorrevole connotata da piacevoli ritorni di ciliegia e lampone, un grande equilibrio sensoriale e lunghissima persistenza. Abbinatelo con triglie in guazzetto o un trancio di tonno rosso alla griglia con battuto di menta e confettura di cipolla rossa di Tropea.

Costa-dAmalfi-Rosato-Doc-Marisa-Cuomo-e14313276388527. COSTA D’AMALFI ROSATO  2014 – Marisa Cuomo   (Piedirosso e Aglianico) – CAMPANIA – Rosa ramato con lampi di oro rosso, brillante. Naso complesso e intensamente marino in cui spadroneggiano la  salsedine e gli agrumi (pompelmo rosa e mandarino), accenni di melograno, timo, salvia e geranio si inseguono e si intrecciano in una trama salina e ferrosa. In bocca la sua semplicità di beva rispecchia grande qualità: fresco e molto sapido,  con coerenti ritorni di agrumi, di buona persistenza e dal finale caratterizzato da ritorni di salvia e da una traccia ematica. Ottimo come aperitivo. Ideale abbinamento per gli strozzapreti alla crema di scampi. Accompagna meravigliosamente tutti i crostacei. Matrimonio d’amore con lo scorfano all’acqua pazza.

cote di franze rosato8. COTE DI FRANZE CIRO’ DOP ROSATO  2014 – Cote di Franze – (Gaglioppo) – CALABRIA – Splendido rosa corallo brillante con riflessi ramati. Naso intenso e suadente di ciliegia e melograno, soffi di lavanda e erbe aromatiche (timo e salvia) e accenni salmastri quasi iodati. In bocca è leggermente tannico, fresco e con una vena sapida e profonda. Coerente nei ritorni fruttati e “marittimi” di erbe ioniche e lavanda.  Buona persistenza. Provatelo con un’insalata di farro, e frutti di mare, o con una triglia in guazzetto.

rosamonti9. ROSAMONTI 2014 – Epomeo Igp – Tommasone – (Aglianico) – CAMPANIA – Naso con sensazioni gradevoli di fragoline di bosco, ciliegia, lamponi, mela annurca e chicchi di melograno. Al palato rivela un deciso supporto acido e sapido, ben bilanciato da una giusta vena morbida e minerale. Piacevoli ritorni di frutta rossa. Finale equilibrato con una discreta persistenza. Ideale per un aperitivo in riva al mare con bruschette con paté di salmone e stuzzichini. Ottimo con la mozzarella di bufala e la pizza . Straordinario partner per ravioli al ragù di rana pescatrice e asparagi.

109 briziarelli10. 109 ROSÉ DE NOIR – Briziarelli – (Pinot Nero) – UMBRIA – Calice rosa tenue. Naso intenso, elegante e molto fine: fragoline di bosco, ribes e melograno innestati su soffi di erbe di aromatiche, note di pasticceria e ricordi lievissimi di agrumi. Il sorso è fragrante e agile e con una bella bolla: le note fragranti di prodotti da forno tornano netti assieme ai piccoli frutti rossi e la mineralità percepibile e piacevole rende l’assaggio coinvolgente. Sapidità e  freschezza sono marcate ancorché ben equilibrate. Finale di discreta persistenza. Si abbina bene a tutto pasto, soprattutto con crostacei e piatti di mare mediamente elaborati, ma è il calice ideale per una aperitivo a due passi dall’acqua (mare, lago o piscina fate voi). Provatelo per un aperitivo disimpegnato per accompagnare un cartoccio di latterini: finirete la bottiglia senza accorgervene.

Un pensiero su “La pinkwinelist 2016: i 10 rosati più cool da bere quest’estate

  1. Pingback: The world drink pink – Finalmente, grazie a Bacco, è partita la riscossa dei rosati | Vinosofia

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...